La Questua – Curzio Maltese

Ho letto questo libro di Curzio Maltese,La Questua – Quanto costa la Chiesa agli italiani”, perché io, come tanti ma come pochi che sono coscienti della propria ignoranza in materia, nonostante e, anzi, forse proprio in virtù del fatto di aver frequentato per 15 anni le scuole di preti e suore, ne sapevo ben poco di questioni “spicciole” relative alla Chiesa.

Né è valsa l’Università di Scienze Politiche che ho frequentato e che a detta di tutti sarebbe il covo di assassini cattolici.
Non ho MAI letto un testo che parlasse di questo, almeno fino all’anno della mia laurea nel luglio 2002.

La mia curiosità si impietosì di me quindi dovetti comprare il Libro di Curzio Maltese, che nasce dall’inchiesta condotta dallo stesso bravo giornalista sul mio quotidiano preferito, La Repubblica, su Vaticano, Santa Sede e CEI.

Vorrei subito citare alcune righe “In quasi trent’anni di giornalismo, avevo felicemente ignorato il Vaticano e avrei continuato a farlo se non fosse stata la Chiesa cattolica a occuparsi molto, troppo, di me…”Così inizia il capitolo intitolato “Prima di cominciare”.

Curzio Maltese non fa polemiche, bisogna assolutamente dirlo, non ci sono considerazione personali, anzi, come un antico storiografico è lì a redigere a macchina (o al pc) una lettera che Dio stesso sembrerebbe dettargli, perché, sarete d’accordo con me dopo aver letto il libro, Dio non può condividere alcune delle scelte dell’attuale Chiesa cattolica!

Vorrei citare solo alcuni passaggi e alcuni dati, per altro alla fine del libro ci sono diverse tabelle, pubblicate in precedenza anche su La Repubblica, che riassumono in modo molto esplicito quanto detto nei capitoli del Libro.
• 4 miliardi e mezzo di euro è il costo della Chiesa per i contribuenti italiani, tra finanziamenti diretti dello Stato ed Enti locali e mancato gettito fiscale, così suddiviso:
– un miliardo di euro dall’otto per mille
– 950 milioni per gli stipendi dei 22.000 insegnanti di religione
– 700 milioni versati da Stato ed enti locali per le convenzioni su scuola e sanità.
Ho trovato particolarmente interessante ( passatemi questo aggettivo, anche se non è del tutto appropriato) il capitolo “Turisti in nome di Dio” ed alcune righe “…A partire dal 1929, con la firma dei Patti Lateranensi, lo Stato italiano si fa carico della donazione di acqua per la Città del Vaticano, in virtù dell’articolo 6, primo comma…Per le acque reflue, cioè di scarico, lo Stato Pontificio si allaccia all’ACEA ma non paga le bollette, perché non riconosce le tasse imposte da enti appartenenti a “stati terzi”…”

Nel Libro non mancano esempi di vera carità cristiana, certo, ma questo uno, come minimo, se lo aspetta, tante altre cose, no.
Trent’anni fa un teologo diceva. “La Chiesa sta divenendo per molti l’ostacolo principale alla fede. Non riescono più a vedere in essa altro che l’ambizione umana del potere…”, Curzio Maltese ci tiene a dire che, il teologo in questione si chiamava Joseph Ratzinger.

Annunci

2 risposte a "La Questua – Curzio Maltese"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...