Il linguaggio degli animali – Bil Gilbert

Stampato nel febbraio del 1972…io non ero nemmeno nata.
Il linguaggio degli animali di Gilbert è un classico imperdibile per chi ama gli animali e desidera anche solo conoscere qualcosa in più, senza pretese da scienziati..con un linguaggio mai tecnico e piacevoli esempi ed eventi vissuti dall’autore a contatto con alcuni animali.

Non mi piace, certo, sapere che c’erano delle famiglie che crescevano scimpanzè come se fossero bambine, perchè un animale è un animale e la sua libertà sta nel capire che non può e non deve essere trattato come essere umano..anche perchè, diciamolo, un animale è migliore di un uomo.

Per esempio, nel libro, si parla delle balene e altri cetacei che soccorrono i propri compagni feriti anche a costo della propria vita, adesso pensate a quegli schifosi che, a Roma, alla Metro, sono passati accanto a quella infermiera caduta a terra, senza muovere un solo dito… pensateci e ditemi: non sono forse migliori i cetacei di quella gente?

Ritornando al libro ci sono anche degli andeddoti.
Intanto io non sapevo che l’antenato del cane è lo sciacallo.

Non potreste mai immaginare di cosa sono capaci le api, sono in grado di indicare alle proprie compagne dove si ptrova un fiore gustoso utilizzando “semplicemente”  una danza in volo che utilizza anche la posizione del sole..insomma noi non saremmo nemmeno in grado di muovere un dito al confronto, e “in generale più lentamente un’ape danza, più lontano dall’alveare si trova il cibo“.

E poi che dire de Il gorilla di montanga, dove si parla di un gorilla che aveva imparato a distinguere ben 22 suoni o di un’altra femmina della stessa famiglia che si era inventata di avere un amico immaginario??
E cosa, invece, di pappagalli e dei delfini?
Sapevate che entrambi sono in grado di imitare la voce umana? Sul pappagallo certo, ma del delfino è la prima volta che lo sento!

Vi lascio con una frase che, in realtà, nel libro si trova proprio all’inizio, ma mi piace finire così:

Tutti gli essere viventi, dalle formiche  con lo strofinamento delle loro antenne, ai filosofi con le loro discussioni  sul signficiato dell’universo, hanno in comune  questa capacità:trovare dei sistemi per comunicare tra loro.

Annunci

Una risposta a "Il linguaggio degli animali – Bil Gilbert"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...