“Sono una donna, non sono una Santa…nchè”

Ieri mi sono presentata alla manifestazione con questo cartellone, “Sono una donna, non sono una Santa…nchè“, l’idea di questo slogan mi era venuta in mente pochi giorni prima ma poi ho scoperto che già (in passato, passato) avevano avuto la stessa idea e che lì, a Piazza del Popolo, centinaia di persone erano concordi con me, perchè?

Perchè forse questa donna, in apparenza tanto elegante ma che non esita a mostrare il dito medio davanti milioni di persone molte delle quali bambini a casa con i genitori a vedere la televisione, è anche molto inattendibile.
Qualche anno fa diceva che il Presidente del Consiglio vede le donne solo in orizzontale, mentre oggi lo difende a spada tratta.

Devo dire GRAZIE ALLA SANTANCHE’ perchè insegna alle donne come non essere, mai, nella vita: volgari e inattendibili.

 

Leggete! http://laconoscenzarendeliberiblog.wordpress.com/2011/02/15/6-aprile-2011-una-data-che-non-dimenticheremo-nemmeno-esso/

Annunci