“Solo per dirti grazie”

Non so quante persone possano dire di aver ricevuto una visita di una persona venuta da “lontano” solo perchè voleva dirvi “grazie”.. io oggi lo so…

Oggi è venuto a trovarmi, partendo da Roma, lo psicologo Roberto Scarponi , partito da Roma e arrivato ad Albano per dirmi grazie, un grazie che oggi mi ha davvero fatto bene, come la neve a natale…insomma un grazie arrivato a ciccio perchè io avevo il morale sotto zero…un grazie dovuto al fatto che con un po’ della mia pubblicità è “diventanto qualcuno”..

Insomma, tutto quel che feci circa un anno fa fu parlare sul web del suo bellissimo e originale libro, Lo sviluppo psicologico del feto, non solo perchè lo avevo letto ma perchè Roberto scarponi utilizza un metodo davvero 2.0 per promuoversi: lo fa completamente da solo.
Si auto-promuove ovunque ci sia gente, dando volantini che sono un breve riassunto dei suoi libri, usa internet e adesso, con qualche accortezza in più grazie ad alcuni miei piccolissimi consigli.

Oggi sono stata contenta, perchè mi sono sentita importante per una persona che non conosco e che nonostante tutto si è fatta un’ora di treno solo per dirmi “grazie”

Riflessioni di mezzanotte….

Ci sono poche cose, davvero, che credo di aver capito a 34 anni ,tra queste sicuramente (è per me una certezza) che l’unica e indistruttibile fonte di vita è l’amore.
Non ho avuto attacchi di romanticismo, è una considerazione che sto facendo come se stessi redigendo un atto notarile o un documento storiografico. Sono molto lucida e molto priva di sentimento in questo momento, mentre scrivo sto utilizzando solo cervello e non il cuore.
L’Amore di cui parlo è un sentimento di altruismo che va oltre il proprio benessere, è un sentimento “ragionato” che individua nella vita l’unico scopo dell’uomo.

Perché abbiamo l’istinto di proteggere un bambino che non è nostro?
Perché il bambino è vita potenzialmente più lunga della nostra.
Come difendiamo il bambino?
Con l’Amore.

Perché sentiamo il bisogno di proteggere l’ambiente?
Perché l’ambiente può vivere senza di noi ma noi non possiamo vivere senza di lui.
Come difendiamo l’ambiente?
Con l’Amore.

Perché ci leghiamo indissolubilmente ad un compagno o a una compagna?
Perché abbiamo bisogno di amare per sentirci altro oltre carne e ossa.

E questo Amore non ha sesso, non ha nome, non ha colore, non ha niente di identificabile con le “cose”.
E’ qualcosa che ti fa prendere in giro da chi non lo possiede e crede che tu sia pazzo a volere il bene degli altri anche a tuo discapito.

Niente più certezze…tranne Socrate

Pensavamo che l’acqua sarebbe per sempre stata nostra e di nessun altro, che gli abiti da sposa fossero solo e soltanto bianchi e non neri!, che dentro il pane non fosse altro che farina, che un figlio si fa in due, che la destra è destra e la sinistra è sinistra…invece, niente più certezze…o meglio, una sola certezza, quella di non averne…

Lo so, non sono originale, ripeto quanto il sommo Socrate riferiva nell’Apologia …ma che male c’è ad avere ancora una certezza…quella che Socrate non sbaglia mai…forse..

Un’idea carina

In attesa di darvi la recensione dell’ultimo libro che sto leggendo (L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello…e vi giuro che non fa ridere..), voglio segnalare un’idea che ho avuto per fare gli auguri di compleanno al mio ragazzo, dopo 11 anni non sapevo più cosa inventarmi…

17 marzo 2009

L’idea, ovviamente, sarebbe quella che digitando questa data possa apparire, entro quel giorno, in prima pagina…ma mi sa che l’ho messo online troppo tardi..o forse no…

vabbè………